• La storia

    • Camerata Nuova è situato nel Lazio, ai confini con l'Abruzzo, nella Provincia di Roma. Il primo settembre si festeggia il Patrono, Sant’Egidio.
      Tra gli edifici religiosi: Chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta in Cielo (1868); Santuario della Madonna delle Grazie.

      Confina con i comuni di: Cervara di Roma, Subiaco, Vallepietra, Rocca di Botte e Cappadocia. E' a circa settantaquattro chilometri da Roma.


      Ritratto della Città

      A 810 metri sul livello del mare, circondato dai suggestivi paesaggi dei monti Simbruini sorge il piccolo paesino di Camerata Nuova, costruito nel 1859 in sostituzione del più alto Camerata Vecchia, quando questo fu distrutto da un incendio. Ma le prime notizie storiche del paese risalgono al 955 d.C, cioè alla fase di fortificazione ed incastellamento dei nuclei urbani durante il medioevo, quando i cittadini si ritirarono sulle alture per proteggersi dalle lotte feudali, e il paese apparteneva alla contea dei Marsi. Come molti centri in zona, anche Camerata fu subordinato al potere sublacense per un certo lasso di tempo, e successivamente fu feudo di alcune famiglie pontificie.

      Per la posizione geografica che la caratterizza questa è una località molto ambita dagli escursionisti: tra la valle di Fioio, il Monte Autore ed il fondo della Femmina Morta c'è un discreto afflusso turistico grazie alla possibilità di percorrere numerosi sentieri a piedi e a cavallo, e di praticare sci di fondo nei mesi invernali.


      Curiosità

      Intorno al paese nuovo si estende l' altipiano di Camposecco: a 1400 metri d'altezza vaste praterie e faggeti secolari, rendono selvaggio e carico di fascino questo angolo della provincia romana, dove ancora pascolano mandrie di cavalli allo stato brado, e scelto molte volte come location ideale per film western.
      Da questa località attraverso il parco naturale dei monti Simbruini si può raggiungere Pescasseroli nel Parco Nazionale d'Abruzzo, o attraverso l'altopiano di Camposecco si può raggiungere Camerata Vecchia


      Eventi e Manifestazioni

      Sagra della Braciola Si tratta di un evento molto atteso dalla popolazione locale, che si celebra il 19 Gennaio legato probabilmente all' incendio che distrusse l'antico borgo di Camerata Vecchia il 9 gennaio 1859. Secondo la tradizione, infatti, pare che l'incendio si sia propagato da una casa nella quale si stavano cucinando delle braciole di castrato. La manifestazione inizia intorno all'ora di pranzo: al centro della piazza principale - piazza Roma - viene acceso un grande fuoco sul quale vengono cotte le braciole e poi vendute ai partecipanti alla sagra.

      FONTE: WIKI Comuni-italiani

Sei il visitatore N.: 426355
Powered by ICT Global Service srl